Calcola il Preventivo

Ti Serve un Prestito? Calcola Qui il Tuo Preventivo: Calcola il Preventivo

Quando parliamo di prestiti cambializzati stiamo in realtà parlando di una forma finanziaria difficile da richiedere. Questo perchè il prestito cambializzato risulta essere ormai in disuso. Ma cos’è? Di cosa si tratta? A cosa serve? I prestiti cambializzati sono solitamente richiesti da coloro che hanno avuto in precedenza dei problemi nel rimborsare dei finanziamenti aperti in passato. Alle banche non interessa per quale motivo non si è riusciti a pagare nei tempi stabiliti la rata di un finanziamento, in poco tempo infatti si è segnalati come cattivi pagatori o addirittura come protestati. Per quanto riguarda i cattivi pagatori esiste un apposito registro, chiamato Crif, dove si viene iscritti quando una rata viene rimborsata in ritardo o addirittura non saldata. Proprio per questi precedenti gli istituti finanziari diffidano a rilasciare nuovamente un finanziamento a chi risulta protestato o cattivo pagatore. A questo punto, a tali soggetti restano poche alternative per poter richiedere un prestito personale. Una di queste alternative sono i prestiti cambializzati. Perchè la banca rilascia un prestito cambializzato e non un normale prestito personale? Innanzitutto è necessario dire che non tutti gli istituti finanziari trattano il prestito cambializzato. Vi sono poche banche infatti che permettono ancora l’utilizzo di questa forma di finanziamento. Chi rilascia un prestito cambializzato, lo emette nei confronti di un soggetto che è maggiorenne ed è residente nel territorio italiano. Non importa se sia un cattivo pagatore o un protestato, la banca infatti non avrà interesse nel controllare se il richiedente ha avuto dei trascorsi negativi con altri finanziamenti. Per ottenere un prestito cambializzato è opportuno dimostrare alla banca che si è in possesso di una fonte di reddito. Questo reddito può essere rappresentato dalla propria busta paga per chi è un lavoratore dipendente, dalle ultime dichiarazioni dei redditi per chi è lavoratore autonomo e dal certificato di proprietà di un immobile per chi non possiede un lavoro ma è proprietario di una casa. Sarà possibile richiedere questo prestito anche senza nessuno di questi elementi, a patto che vi sia la presenza di un garante che firmando, si assume la responsabilità di rimborsare il finanziamento qualora chi lo richiede non riesca a farlo.

Se ti occorre un prestito puoi richiedere e calcolare un preventivo gratuitamente cliccando qui: Calcola il Preventivo

Entro 48 ore sarai a conoscenza se il tuo prestito potrà essere emesso.

OknotizieShare