Prestiti per arredamento

Se ti sei stufato di vedere la tua casa sempre uguale probabilmente hai pensato di rinnovare qualcosa o, addirittura, tutta la tua abitazione.

Magari hai visto un nuovo divano in pelle, perfetto per il tuo salone, oppure vuoi cambiare la cucina che ormai usi da troppo tempo. O, ancora, hai intenzione di modificare l’aspetto stesso della casa, allargare camere, migliorare l’impianto elettrico, sistemare il bagno: in una parola ristrutturazione.

Dopo aver fatto qualche conto di accorgi, magari, di aver bisogno di una certa somma di denaro che, al momento, non hai subito disponibile?

Come fare quindi per avere comunque una casa che ti piace davvero? Un’ottima soluzione è certamente richiedere un prestito personale che ti permetta di ottenere in poco tempo la liquidità di cui hai bisogno.

Sul mercato sono presenti anche alcune soluzioni molto interessanti, soluzioni che consentono di finanziare il 100% dell’importo che serve per completare l’arredamento desiderato. Solitamente è possibile richiedere fino a € 60.000 e l’importo viene accreditato sul conto del richiedente in un arco di tempo breve, dalle 24 ore a 4 giorni.

Puoi tenere in considerazione questo tipo di prestito anche per l’acquisto di un sistema di sicurezza per la tua casa ed il tuo nuovo arredamento: un allarme gsm fai da te grazie al quale potrai stare tranquillo anche quando vai in vacanza.

Prestiti per arredamento: i requisiti necessari del richiedente

Naturalmente, come per qualsiasi forma di finanziamento, anche per i prestiti per arredamento è necessario possedere alcuni, fondamentali requisiti che garantiscono l’accettazione del finanziamento stesso.

Alcuni dei punti essenziali sono la situazione lavorativa, il domicilio e la residenza del richiedente. Viene solitamente anche verificata la presenza o meno di protesti o finanziamenti non interamente restituiti. Tutti questi dati forniscono un outstanding creditizio alla società che eroga il prestito. In parole povere l’istituto di credito vuole capire se il richiedente abbia la reale capacità di onorare il rimborso, tramite rate mensili, dell’intera somma erogata.

E’ un’ottima idea inserire anche un’assicurazione che copre il rischio di insolvenza del richiedente. Certamente questa voce è anche un’ulteriore fonte di guadagno per l’istituto di credito, tuttavia è una forma di tutela sì per l’istituto stesso ma anche per il richiedente. Per questo motivo è importante valutare bene quale tipo di assicurazione facoltativa inserire.

Prestiti per arredamento: informazioni utili

Per richiedere un prestito personale bisogna presentare:

  • Documento di identità in corso di validità
  • Codice fiscale
  • Ultime due buste paga per i dipendenti, l’ultimo modello UNICO per i lavoratori autonomi, il cedolino di pensione per i pensionati
  • Una bolletta di una qualsiasi utenza intestata al richiedente

Solitamente il richiedente riceve un bonifico dell’importo totale richiesto. Le rate mensili vengono invece addebitate tramite RID. Puoi scegliere se vuoi che passino sul tuo conto il 5 o il 20 di ogni mese.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Questo sito non costituisce testata giornalistica e non ha carattere periodico essendo aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni.
Copyright 2018 © Prestiticambializzativeloci.it. Tutti i diritti riservati.